domenica 13 dicembre 2009

Mediolanum Ravalle - Pol. Casaglia 1-0

E anche il derby se ne va...
La formazione del Mago, reduce da prestazioni decisamente non brillanti, si presenta famelica sul campo dedicato a Silvano Antonioni in cerca di una vittoria che significa riscatto.

Il mago schiera il solito 3-5-2, con Pippo a centrocampo in ruolo di interdizione a tamponare l'indisponibilita' di Trasfo. Il nostro playmaker a causa della doppia ammonizione di Sabato scorso si vede costretto sugli spalti. Considerando la simultanea scomparsa di Vic il centrocampo Biancoblu' deve rinunciare alla fantasia e puntare sull'atletismo dei suoi uomini.


La partita inizia con le due squadre molto coperte e la situazione e' decisamente equilibrata. Purtroppo a meta' del primo tempo il centrocampo ospite deve rinunciare all'ultimo ragionatore a sua disposizione: Ricky in un contrasto si infortuna al ginocchio e per lui la partita e' gia' finita.

I soliti malpensanti hanno cominciato a mettere in relazione l'infortunio di Ricky con la sassata che ha disintegrato la copertura della panchina dell'Olimpico nell'allenamento di Giovedi' scorso.
In un impeto emulativo, Ricky avrebbe sforzato il ginocchio tentando (e riuscendo) nell'impresa di ripetere le gesta di Mark Lenders. Il Mister e la panca tutta sperano che Sabato prossimo non piova...

Per sostituirlo il Mister e' obbligato ad una grande manovra che assomiglia al gioco delle tre carte: entra al suo posto "Speedy Gonzalez" Enri che va sulla fascia sinistra, Crazy che viene spostato a destra per coprire il ruolo di Diego che viene messo in mezzo al campo.

Nonostante il centrocampo rappezzato il Casaglia riesce a lanciare a rete Marco e solo una plateale trattenuta gli impedisce la conclusione a tu per tu con il portiere. L'arbitro fischia e tutti aspettano di vedere il colore del cartellino estratto. Ma il cartellino non arriva!
Spiegazioni postume alla partita riportano che il cartellino era arancione (???) ma che non avendo identificato con certezza l'autore del fallo (e c'era la terna), non era stato possibile comminare la sanzione adeguata. Bah... A volte ci si prende a star zitti.

Da li' in poi il pallino del gioco passa in mano ai padroni di casa che si fanno pericolosi almeno un paio di volte sul finire del primo tempo.

Il secondo tempo riprende con le due squadre che non riescono a sfondare le linee avversarie. Le punte biancoblu' sono ridotte alla fame dall'esigua quantita' di palle giocabili che gli vengono fornite da un centrocampo piu' impegnato a coprire che a costrutire gioco.
I pericoli veri vengono dai calci piazzati e dopo un colpo di testa di Enzo su calcio d'angolo che viene fermato miracolosamente da Ferra, sul finire di partita arriva, sempre su conseguenza di un calcio d'angolo, l'incornata che stende il Casaglia e che premia la squadra che ad onore del vero e' riuscita a giocare di piu' al calcio.

Terzo 1-0 subito dai biancoblu' che oltre a non aver perso il vizio di non riuscire a prendere gol non riescono piu' ad essere prolifici come ad inizio campionato.

Complimenti ai nostri vicini per la partita condotta con grande lealta' e arrivederci al girone di ritorno per una nuova emozionante sfida!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Spiegazioni postume alla partita riportano che il cartellino era arancione (???) ma che non avendo identificato con certezza l'autore del fallo (e c'era la terna), non era stato possibile comminare la sanzione adeguata. Bah... A volte ci si prende a star zitti.
COSA CHE A QUANTO PARE VOLETE INSEGNARE MA NON L' AVETE ANCORA IMPARATO.............

Esalando Prassi ha detto...

Innanzitutto preciso che l'articolo e' stato scritto da una singola persona che non rappresenta in alcun modo la societa', percui l'uso della seconda persona plurale non e' giustificato se non per un'inatteso impeto di cortesia.

Per il resto sono assolutamente d'accordo con te, signor Anonimo. Abbi pazienza e sii buono, siamo anche sotto le feste. Lo so che i risultati sono quelli che sono, ma ti assicuro che faccio il possibile per dare sempre il meglio e migliorarmi. Dammi tempo, per favore! Vedrai che imparo.

Sai, sono qui per divertirmi e non certo per fare inutili polemiche. Purtroppo capita che mi imbatta in comportamenti irrazionali che mi lasciano spaesato e con interrogativi da chiarire e rimanere nell'ignoranza non e' da me. Spesso rimago talmente spiazzato dalle risposte che mi vengono date da non riuscire a trattenermi.

Ma stai tranquillo, signor Anonimo, vedrai che un giorno raggiungero' il Nirvana e questi problemi non mi sfioreranno neppure.

Nel frattempo porta pazienza, il meglio che riesco a fare e' andare in campo con i miei compagni e i miei avversari per divertirmi a giocare a pallone.
Indipendentemente dal risultato della partita, a volte ci riesco bene a volte meno bene, ma praticamente sempre al triplice fischio finale, quando vado a stringere la mano al mio diretto avversario, questi si complimenta con la sportivita' con cui ho giocato.
E non ti nascondo che piu' volte e' pure successo di prendermi i complimenti pure dagli arbitri.

E' una buona base da cui partire, o sbaglio?

Ciao!

Anonimo ha detto...

SEI UN GRANDE...........BUONE FESTE E A PRESTO.......scusa se non mi sono firmato, TREVISANI MARCO. cmq sappi che il titolare e i suoi più stretti collaboratori sono la società anche se parla uno singolo:))))))))

RITA ha detto...

FERRA???????
GIO non c'era?
E se c'era contesto molto la decisione!!!!
GIORGIOWHO

Anonimo ha detto...

oh

Anonimo ha detto...

Complimenti per l'obbiettività e per la sportività riscontrati nell'articolo. Non capita spesso di vedere sui siti o sui blog che qualcuno non faccia il "partigiano" per i propri colori sociali. Continua così.
Ti posso assicurare che a 20 metri da dove è avvenuto il fallo su Andriulo (davanti agli spogliatoi) nessuno avrebbe scommesso su chi lo aveva commesso (Mirco, Sigi o Luchino?). Comunque l'importante è che la partita sia proseguita sui binari della correttezza e della sportività come da anni non succedeva (certo che un’ammonizione non lo poteva evitare). Lasciamo da parte i dissapori del passato e continuiamo sulla strada della distensione. (mi sembra di vedere un film con Peppone e Don Camillo dove alla fine tutto si risolve per il meglio).
Auguri a tutti di buone feste a nome della A.S.D. Polisportiva Ravalle - Paolo

Anonimo ha detto...

P.S. dimenticavo che quanto sopra non è una ruffianata. Le stesse cose sono "incise" sul nostro sito
http://polisportivaravalle.jimdo.com
Non è famoso come il vostro che è sul web da anni, ma in circa un mese abbiamo avuto circa 1000 visite. Speriamo di continuare così, anche con la vostra pubblicità.
Auguri di nuovo
A.S.D. Polisportiva Ravalle

Esalando Prassi ha detto...

Grazie Paolo e complimenti per il vostro sito che seguo gia' da un po'.

Memorabili le foto d'annata!
Alla prossima

Esalando Prassi ha detto...

Avessi saputo che l'anonimo commentatore era il signor arbitro Trevisani non mi sarei neanche sprecato a rispondere...

Tanto e' tutto inutile, non credo che qui troverai risposte ai tuoi travagli.

In bocca al lupo.

Esalando Prassi ha detto...

Ah! Buone feste anche a voi!