domenica 24 febbraio 2008

Amatori Goro - Pol. Casaglia 1-1

Con un secondo tempo da applausi il Casaglia conquista un punto preziosissimo a Goro
Memore della pesante sconfitta patita nel girone di andata, il Mister Ruffo conduce i suoi atleti a Goro con il chiaro intento di cercare lo 0-0 (sai che novita'...). L'impresa pare possibile, dato che il Goro, dopo l'estenuante cavalcata che l'ha portato a dominare il girone di andata, comincia a mostrare i primi segni di logoramento e, in particolare, deve rinunciare all'impiego del proprio centravanti titolare che nella partita contro il Pilastri ha avuto un violento diverbio con uno dei giocatori del Pilastri che, a quanto sono riuscito a capire, pare fosse molto interessato ad invertirgli le caviglie.

Primo tempo: Goro in vantaggio
Prima della partita Hans chiede ai suoi di stare coperti per i primi 10 minuti. La squadra lo ascolta e va in svantaggio... Per tutto il resto del primo tempo la lotta in campo vede protagonista, decisamente negativo, l'arbitro che si prende la briga di far innervosire una partita tra due squadre che vogliono giocare al calcio con decisioni francamente incomprensibili. A causa di cartellini gialli sventolati ai quattro venti il Casaglia sabato prossimo si trovera' ad affrontare con un organico rimaneggiato la partita con il Cafe' des Anges.
C'e' da dire che l'arbitro sbaglia a doppio senso, annullando un gol ai padroni di casa per un fuorigioco che ha visto solo lui. Applausi ai goranti che non ne hanno fatto un dramma.
In ogni caso il Casaglia ha dimostrato di potersi rendere pericoloso piu' volte manifestando la fortissima volonta' di non cedere i tre punti all'avversario.

Secondo tempo: Casaglia domina
Nel secondo tempo, per fortuna, la partita cambia volto. Gli undici di Ruffo tengono per lungo tempo il pallino della partita e sembrano poter raggiungere piu' volte il pareggio. L'arbitro, disastroso nel primo tempo, negli spogliatoi pare aver fatto mente locale sugli errori commessi e dirige la partita in maniera decisamente piu' serena.
Il Goro sembra essere un po' in panne e i cambi effettuati sembrano averlo indebolito parecchio.
L'insistente azione degli ospiti li porta a guadagnare un rigore per un fallo su Pierpa che entra in area palla al piede ma viene steso prima di poter concludere. Lo stesso Pier si incarica di trasformare il rigore che riporta la partita in parita'. Da li' in avanti e' il Goro a cercare la rete, anche se il Casaglia non rinuncia a tentare il colpaccio con svariate sortite offensive. In una di queste Manu viene fermato con una spinta ben oltre i limiti del regolamento quando stava per incornare in rete un cross dalla destra di Cavallo Pazzo, ma l'arbitro non se l'e' sentita di accordare un secondo rigore agli ospiti.
Man mano che l'orologio corre verso la fine della partita l'azione del Goro si trasforma in un assedio. Nel tentativo di difendere la sua squadra Furia si infortuna al ginocchio che gia' gli aveva dato problemi all'inizio della stagione, proprio in occasione della partita di andata contro il Goro: una nuova tegola per Hans.

Alla fine il triplice fischio dell'arbitro registra sul tabellino un pareggio tutto sommato giusto dopo una partita vibrante che ha visto passare il controllo del gioco da una squadra all'altra.

Gastronomia
La lunga trasferta e la partita impegnativa hanno prosciugato le energie degli uomini di Ruffo. Alcuni di loro hanno tentato di recuperare le forze con le caramelline magiche che il Mister dispensa con profusione, ripagandolo con un passaggio: scelta inconsulta che ha comportato un abuso dei loro condotti uditivi e della loro pazienza.
Altri hanno ben pensato di fermarsi da un piadinaro, imitati poi dal resto della combriccola.
L'infilata positiva ottenuta recentemente ha convinto la presidenza ad imbandire con la cortesia e la generosita' che le sono consuete, un lauto banchetto serale in onore dei propri portacolori.
La cena si terra' Martedi' prossimo dopo l'allenamento.

Via, via, la polizia!
Il nostro fantasista e' indagato per favoreggiamento.
Mentre svoltava verso il piadinaro (tra l'altro imboccando la strada sbagliata...) ha ostacolato l'inseguimento di una volante della polizia, lanciata a tutta velocita' alla caccia di un'Ape Piaggio o giu' di li'. Gli avvocati del Casaglia sono gia' al lavoro per garantire tutela al nostro atleta. Pare se la possa cavare semplicemente saltando la prossima partita.

2 commenti:

Marcello ha detto...

Ciao a tutti, è un pezzo che non scrivo su questo blog. Sono stato veramente felice di aver vinto e concordo con le scelte del mister. Anche se non ho giocato ho visto una squadra forte e compatta. Penso proprio che sia merito di mister R. Non nutro grande simpatia nei suoi confronti, ma lui ha dato la svolta.

GIORGIOWHO ha detto...

RUFFIANO!