domenica 21 novembre 2010

Self FE Final di Rero - Pol Casaglia 1-1

Interrotta la striscia vincente delle tigri
Il filotto di vittorie della compagine guidata dal Mago si arresta a Final di Rero contro la formazione che l'anno scorso al Mazza ci soffiò la finale.
Viste le numerose defezioni in difesa e a centrocampo, il Mister si trova in grossa crisi nel mettere in campo una formazione equilibrata, ma la squadra è pronta al sacrificio per dimostrare di essere degna del primato.


Nonostante i numerosi giocatori fuori ruolo, la partenza del Casaglia è bruciante! Il gol arriva presto grazie ad un incursione di Dona che si invola sulla fascia sinistra e viene servito al limite dell'area: controllo e bomba al fulmicotone che si incastra all'incrocio alla destra del portiere finalese.

Il Casaglia non si accontenta certo del pari e si fa pericoloso più e più volte in zona gol, mantenendo una buona lucidità infase difensiva, non rischiando mai molto e lasciando Gio tranquillo in mezzo ai pali.
Come spesso accade, nonostante la palese superiorità di gioco, le numerose occasioni non vengono concretizzate. Degna di nota la rovesciata di Marco su calcio d'angolo che esce di pochissimo e per poco non ripete la prodezza già vista poche settimane fa contro il Torrione.

Chi concretizza al massimo le occasioni a sua disposizione è la formazione di casa: sul finire della prima frazione di gioco i baincoblù cominciano a tirare il fiato e in seguito ad un paio di lisci vengono scavalcati da un passaggio sporcato dalla nostra difesa che serve una punta finalese sola davanti al portiere: il suo diretto incrociato e' potentissimo e Gio non ci può fare nulla.
Polemiche sulla posizione dell'autore del pari, nettamente irregolare al momento del passaggio. Nonostante il tocco della nostra difesa l'azione, a giudizio di esperti super partes avrebbe dovuto essere invalidata.

A prescindere dalla decisione presa in occasione del pari, sin dal momento del vantaggio ospite, il direttore di gara ha dato l'impressione, come tante volte accade, di voler parteggiare per chi è sotto. Emblematico il giallo preso da Davide in conseguenza di un contatto di gioco, assolutamente fortuito, a cui e' seguita una reazione isterica del 4 avversario.
Ad essere fiscali, avrebbe pure meritato di andare a fare la doccia, invece nessun provvedimento è stato preso nei suoi confronti.

Nel secondo tempo le tigri entrano in campo come dei micini e per almeno metà del secondo tempo soffrono le iniziative locali.
In difesa la situazione è al limite del collasso: il nostro brasiliano Geovani risente dei bagordi della serata precedente, ma tra gli uomini a disposizione del Mago non vi è nessuno abbastanza affidabile da essere messo in marcatura e così il nostro centrale va avanti stoicamente stringendo i denti.

La formazione casagliese, da molte partite abituata a lottare con fatica fino al triplice fischio, comincia a far valere la propria resistenza atletica e dalla metà del secondo tempo, nonostante qualche rischio corso in difesa e neutralizzato da San Gio, l'incontro volta pagina.

Le azioni d'attacco si fanno numerose e lo sforzo per buttare dentro il match ball diventa convulso. La difesa locale si arrangia come può per mantenere il risultato ed a farne le spese più di tutti è Maradò, azzoppato da un intervento da tergo che lo costringe ad uscire dal campo con un importante versamento al tallone. Anche in questo caso la direzione arbitrale è apparsa piuttosto timida, risparmiando ancora una volta il rosso alla formazione locale.
Ogni tentativo di sbloccare la partita è  vano e le due squadre escono dal campo accontentandosi di un punto a testa.

Pari che ha il sapore di occasione sprecata, visto l'inatteso dono che l'altra formazione di Final di Rero, la Gelateria Arcobaleno, ci ha fatto, costringendo al pari la finora sempre vincente Pizzeria Formula 1.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ho kikkilikkakà kò!!!!

Esalando Prassi ha detto...

Ineccepibile...

Rux ha detto...

bravo Ale , grazie
Rudi (Rux) (^_^)