domenica 7 giugno 2009

Pol. Casaglia - Amatori Goro 3-1

Au revoir, Goro
Costa caro alla formazione ospite non aver capitalizzato la netta supremazia della gara di andata e aver incontrato le tigri in una giornata di grazia.

Il mago Jimmy corre ai ripari e aggiusta la formazione per frenare l'impeto offensivo gorante affidandosi alla formazione consueta ma con Pippo libero e Bagiu interdittore a centrocampo.
Per ammissione dello stesso Jimmy la formazione e' stata rivoluzionata in seguito all'intervento di sua figlia, che in qualita' di fatina ha fatto sparire il foglio sul quale Jimmy aveva stilato una formazione diversa da quella scesa in campo ieri.


Il Casaglia scende in campo con l'intento di ribaltare fin da subito il risultato dell'andata, una vittoria basta per accedere alla finale.
La formazione di casa scende in campo e comincia a macinare gioco con lucidita' scoprendosi raramente e prendendo finalmente le misure alle rapide punte avversarie, non senza ricorre alle maniere forti.
Da un calcio di punizione dai 25 metri, battuto dal capitano del Goro, scaturisce l'unico vero pericolo per il Casaglia: per fortuna la parabola disegnata dalla palla termina scheggiando l'incrocio per poi spegnersi in fallo laterale.

Ma chi fa gioco e' il Casaglia che alla fine passa grazie a Marco che in seguito alle conseguenze di un calcio d'angolo si trova tra i piedi la palla dell'uno a zero.
A questo punto il Casaglia puo' tirare il fiato e giocare con piu' rilassatezza: sono gli avversari obbligati a segnare.
Purtroppo per loro gia' a meta' del primo tempo devono fare un paio di sostituzioni: il loro velocissimo centravanti manifesta i sisntomi di una contrattura all'adduttore e la loro alla destra viene messa fuoriuso da chi vi scrive durante un duello aereo a centrocampo.

Gli ospiti risentono tantissimo del fatto che la loro coppia d'attacco sia scoppiata e le loro iniziative diventano sempre meno incisive.

Si va al riposo e nello spogliatoio del Casaglia l'atmosfera da evento importante e' palpabile: concentrazione massima per le tigri che sanno che nulla e' ancora deciso e che se si vuole andare al Mazza non bisogna lasciare nulla ad avversari degnissimi di rispetto.

Nel secondo tempo la tenuta atletica dei giocatori biancoblu' emerge in tutto il suo splendore e sempre piu' le folate offensive delle tigri si fanno minacciose. Fatale per il Goro e' un'iniziativa di Marco che scatena il panico nell'area gorante e scarica su Manu che si libera sapientemente e regala al Casaglia un gol toccasana.
Il doppio vantaggio mette i locali al riparo da eventuali beffe e costringe gli ospiti ad affrettare i tempi per accorciare il risultato e infine giungere al pareggio.
Ma Diego Flecha decide che e' ora di aprire il rubinetto della doccia fredda nello spogliatoio del Goro: la sua firma sul terzo gol del Casaglia e' una mazzata letale.

Ma la partita non e' finita: con il Casaglia in vantaggio di tre reti il direttore di gara si sente autorizzato a fischiare un rigore per una trattenuta in area biancoblu' su un calcio piazzato battuto dai nostri avversari.
Il rigore viene trasformato e si riaccendono le speranze del Goro di ribaltare clamorosamente la partita.
Ma oramai e' tardi e il Casaglia porta a casa con una grande prestazione la vittoria che vale il biglietto per il Paolo Mazza.

Faccio i miei complimenti agli avversari che hanno mostrato grande lealta' in entrambe le partite oltre che una tecnica di gioco che va ben oltre il livello degli amatori.

Ma soprattutto grazie infinite a tutti quelli che hanno reso possibile tutto questo: la dirigenza della Polisportiva Casaglia, il Mago e tutti i compagni di squadra che hanno dato l'anima e lottato sempre e comunque fino al raggiungimento di questo fantastico traguardo.

Nonostante Bosco.

9 commenti:

dino ha detto...

GRANDIIIIIII !!!!ora cercate di fare meglio di noi l'anno scorso. ma sono sicuro che cosi'sara'. IN BOCCA AL LUPO

Pippo ha detto...

Mi unisco ad Ale: complimenti ai nostri avversari sia per il bel calcio espresso, sia per l'estrema correttezza e sportività dimostrate in entrambe le partite. Avevo già un buon ricordo di questa squadra dall'anno scorso ed è stato un piacere averne la conferma.
Giocare partite così è sempre bello.

Ovviamente mi unisco a Crazy anche nei ringraziamenti a tutti: Società, Squadra e Mister. Grazie anche a Dino per i complimenti e l'incitamento. Peccato non averlo visto fra il pubblico sabato...magari ci sarai domenica?

Ora rimane la partita più importante, quella che vale il titolo provinciale. Per noi è già un grande risultato potercelo giocare e ce la metteremo tutta per porarcelo a casa, ricordando però che -come si diceva sabato prima della partita- COMUNQUE VADA SARA' UN SUCCESSO!
Quindi, appuntamento domenica allo stadio!!

GIORGIOWHO ha detto...

Ragazzi , siete stati veramente grandi!
Non essere stato della partita mi brucia assai , ma la mia gioia nel vederVi così decisi ed autoritari in campo è stata infinita.
Purtroppo , domenica al 99% non potrò essere sugli spalti e ciò mi rammarica molto , ma lo spirito sarà sicuramente con Voi!
FORZA RAGAZZI!

P.S. chi è che va a comprare del valium al MAGO JIMMY per farlo dormire un pò fino a domenica?

grandegoccia ha detto...

GRANDI...GRANDI...GRANDI... uno spettacolo al comunale di Casaglia... ero certo che con l'impegno di tutti al "MAZZA" ci saremmo andati (mi metto anche io fra coloro che verranno...MagoJimmy permettendo...) e ora spero di farlo anche NOSTRO..... PS - per il mago gli procuro un pò "MARIA" da fumare prima dopo e durante i pasti e chissà che la sua agitazione scompaia un una nuovola di FUMO...

Giorgio ha detto...

Devo fare i complimenti ai ragazzi: MERAVIGLIOSI!!! In tanti, troppi, anni che gioco negli amatori non avevo mai visto una cattiveria e una consapevolezza dei propri mezzi come quella vista sabato.
Riassumerei il tutto con le 3 "C" : Cuore, corsa, carattere! Bravi tutti, veramente.
P.s. prendigli della roba buona Cleo, altrimenti Jimmy non dorme da qui a domenica...

Pippo ha detto...

Io voto TAVOR per il Mago...è stato impagabile, durante l'esultanza per il terzo goal, alzare gli occhi e trovarsi di fronte un paio di occhiali da sole in mezzo al campo: era Jimmy che era corso fino lì saltando come un ragazzino! Fantastico!

Per Larry: è già la terza parita a cui partecipi, ma ancora non si vede neanche l'ombra delle tue leggendarie pagelle...

UMBO ha detto...

GRANDI RAGAZZI,cerchero'di essere presente sugli spalti ad incitarvi domenica,FORZA CASAGLIA!!!!!

GIORGIOWHO ha detto...

MA.......ESISTE UN GAGLIARDETTO DEL CASAGLIA?
Fatemelo sapere che altrimenti ci penso io......!!!!!

DOLCE ha detto...

Se esiste un gagliardetto? Eccome!!
Proprio sabato non so perchè e non so per come e soprattutto non so per idea di chi,abbiamo regalato ai ragazzi del Goro un fantastico gagliardetto, che però al posto della consueta tigre (non eravamo delle tigri?),aveva impressa l'immagine di un lupo o più precisamente un cagnazzo randagio e bruttino!! Mah,misteri di Bosco!!
Saluto anche io i correttissimi ragazzi del Goro (siete fortissimi) e ringrazio tutti coloro che ci hanno fatto dei complimenti!!
Caro Giorgio Canali,che fai,dai le percentuali come Mourinho? Dai va la,cerca di essere presente sugli spalti del Mazza,che se si è giunti fino a qui,è stato anche merito delle tue parate!!