domenica 26 ottobre 2008

ASD Buonacompra - Pol. Casaglia 2-4

Nonostante i tentativi di sabotaggio, Casaglia sbanca Buonacompra

L'antefatto

L'approccio alla partita esterna per le tigri e' piu' complicato del solito. Il ritardo di Bosco (meno uno, per l'occasione) non permette alle tigri un riscaldamento adeguato e un approccio concentrato alla partita.

Bah! Non sara' che da quando il nostro Direttore Sportivo ha iniziato a furoreggiare sulla stampa locale, la sua "puntuale" precisione si e' andata a far friggere? Speriamo che almeno si risollevi sfornando un servizio fotografico adeguato alla prestazione corsara dei giocatori biancoblu'.

La partita
Inizio attento per le tigri, che spendono i primi minuti ad aggiustare l'ennesima formazione inedita: ancora una volta il Mago si trova a dover fare i conti con una rosa limitata. Visto l'infortunio in settimana occorso a papa' Max, il Mister rischia dal primo minuto Capitan Pippo, all'esordio in capionato dopo la frattura di un paio di costole della Coppa di Lega.
Una volta prese le misure il Casaglia comincia a diventare incisivo e a spingere sfruttando la velocita' di Manu, Marco e Ferra e presto trova il vantaggio.
Il tutto nasce da una punizione beffarda dalla trequarti di Frank la Matta che con una traiettoria alla Holly e Benji ipnotizza il portiere avversario che non riesce a trattenere il pallone. Marco ci crede e si fionda sulla sfera, infilando di rapina il gol del vantaggio delle tigri.

Il gioco riprende e le tigri reagiscono diligentemente al tentativo di rimonta avversario pungendo in contropiede senza pero' riuscire a concretizzare, complice anche un arbitraggio timido che non punisce a dovere gli interventi duri su Marco, spesso fermato fallosamente mentre e' lanciato a rete.

Clamoroso il rigore negatogli quando si libera sulla fascia sinistra ed e' atterrato in area di rigore da un avversario oramai fuori causa.

Nonostante la partita sembri andare sui binari giusti, dalle conseguenze di un calcio d'angolo arriva il gol del pari per i padroni di casa. La dinamica dell'azione e' stata la seguente: battuto il calcio d'angolo il Casaglia riparte, la difesa risale, a centrocampo si perde palla e un lancio lungo pesca un attaccante del Buonacompra in posizione di piu' che sospetto fuorigioco.
Dure le proteste dei giocatori del Casaglia, che all'improvviso ripiombano nel'incubo della settimana precedente, quando un arbitraggio indecente ha rovinato la loro partita.
La paura dura poco e dopo pochi minuti i biancoblu' tornano in vantaggio. Questa volta tocca a Manu l'onore di portare in vantaggio i suoi: il giovane talento si avventa rapace su un retropassaggio impreciso della retroguardia locale, addomestica il pallone e fredda con precisione il portiere avversario.

Si va al riposo sul risultato di 1 a 2, punteggio che di sicuro va stretto agli ospiti.
L'inizio del secondo tempo vede due squadre fronteggiarsi apertamente, con i padroni di casa che spingono per il pareggio e gli ospiti attivi soprattutto in contropiede. Ancora una volta e' il Casaglia a siglare portando il punteggio sul 3 a 1 suo favore.

A questo punto la partita diventa nervosa e dura. Il Buonacompra tenta il tutto per tutto cercando di infilare Gigi con tiri da lontano e con uno di questi riesce a rifarsi sotto. Prezioso il secondo gol del Buonacompra, scaturito da un tiro dalla distanza che si infila nell'incrocio alla destra di un incolpevole Gatto di Pagani.

Ancora una volta il Casaglia non si abbatte e riallunga a pochi minuti dalla fine con Marco, che finalizza una doppietta appoggiando in rete un preciso assist di Ferra.

Ben presto arriva il triplice fischio che consegna la prima vittoria in campionato alle tigri, ora a 6 punti in Campionato. Per fortuna gli attaccanti del Casaglia hanno saputo finalizzare le occasioni che gli si sono presentate perche' ancora una volta l'arbitraggio e' stato quanto mai scadente. Anche nel secondo tempo le decisioni arbitrali hanno fermato per fuorigiochi inesistenti un paio di volte gli uomini del Mago lanciati a rete.

La gioia della vittoria e' condivisa con tutte le tigri che col cuore hanno contribuito a questo successo tifando per i loro compagni che si sono presentati in campo. Dali ha addirittura chiesto di poter lavorare al Sabato per poter fermarsi sulla strada del ritorno ad incitare le tigri. In panchina hanno tenuto compagnia a Jimmy, che nel finale si e' concesso uno scampolo di partita, Villo e Ricky, anche loro convalescenti. Purtroppo pare essersi riacutizzato l'infortunio di Pippo, che, colpito da una palla lenta ma chirurgicamente precisa e subdola, si accascia a terra e dopo poco chiede il cambio.

Saluti a tutte le tigri che non hanno potuto partecipare di queste emozioni dal vivo, ma di sicuro con il cuore ci sono state vicine.

2 commenti:

Pippo ha detto...

Oltre a fare i complimenti a tutti per la vittoria di sabato, vorrei ringraziare, ancora una volta, i prodi over senza i quali non riusciremmo nemmeno a raggiungere gli 11 da schierare...

Dade ha detto...

GRANDI TIGROTTI!!!!
Dall'eremo fiorentino seguo appassionatamente le vicende biancocelesti, "malasanguando" (facendo sangue amaro) per non essere lì a soffrire e gioire con voi...
ma l'esilio sta per essere interrotto da una pausa benefica: da sabato prossimo sarò a ferrara per 10 giorni e, finalmente, Mago e compagni (meglio camerati!!) permettendo, potrò prendere parte alle eroiche imprese feline.
a presto
DADE